tavolino basso brighter home

Il tavolino basso è probabilmente uno degli elementi più decorativi e di classe disponibili per i vostri saloni e i vostri salotti. La moda di arredare il proprio appartamento utilizzando questo particolare tipo di tavolino arriva direttamente dal Giappone, dove l’uso del tavolino basso è tradizionale.

Il tavolino giusto per ogni appartamento tavolino tutu naos brighter home

Con l’evoluzione dei gusti (inizialmente i tavolini erano quasi tutti in stile orientale) si è evoluta anche la produzione di questo fantastico “pezzo” di arredamento. Oggi sono disponibili tantissimi materiali (dal legno al cristallo) e tantissimi stili che si possono adattare praticamente a tutti gli arredamenti.

tavolino madison naos brighter home Perchè sceglierne uno?

Perchè è bello. Fa sicuramente “stile” e in più è comodo. Chi potrebbe rinunciare ad un buon tè o ad una tazza di caffè presa comodamente sul proprio divano mentre ci si rilassa dopo una giornata di lavoro? Il tavolino basso è quanto di più utile può esistere in questi casi. Non solo. Il tavolino fa “scena” praticamente da solo, anche se è uso sempre più comune quello di utilizzarlo come base sulla quale appoggiare bellissimi vasi di fiori.

Una moda in irrefrenabile ascesa

Ormai i tavolini bassi sono presenti praticamente in tutti gli appartamenti. Quando si sceglie un tavolino basso, però, bisogna prestare attenzione a qualche utile dettaglio. A cominciare dalla forma e dalla dimensione del divano. I tavolini non devono eccedere le dimensioni del divano. Anche la scelta del tappeto è fondamentale. Specie per quanto riguarda la fantasia che andrete a scegliere. I tavolini devono fare “pendant” con il tappeto. A tappeti classici dovranno corrispondere tavolini classici e, viceversa, se optate per un arredamento più moderno potrete sbizzarrivi.

 

Questo articolo ti è piaciuto? Continua a seguirci, potrebbe interessarti anche: